Torna a Eventi FPA

Programma Congressuale

Torna alla home

  da 09:30 a 11:15

Qualità della vita dei cittadini e smart cities: la sfida della misurazione [ co.33 ]

Progettare politiche  per le città significa in primo luogo prevedere azioni e governance orientate all’incremento della qualità urbana, cioè a iniziative che rendano le nostre città luoghi del “buon vivere”. Per fare questo è necessario assicurare coesione e partecipazione sociale, supporto attivo alle fasce deboli (bambini e anziani in primo luogo), integrazione (popolazione straniera) e tutte quelle azioni che rinnovino il senso di identificazione dei cittadini rispetto ai luoghi nei quali vivono. A questo scopo è fondamentale sviluppare l’acquisizione e la gestione integrata di informazioni raccolte sul territorio, per migliorare la qualità e la fruibilità dei servizi da parte dei cittadini, incentivando la replicazione delle pratiche migliori. L’Istat è impegnato su queste tematiche  in una serie di progetti, tra loro interconnessi. Il progetto Bes ha definito il framework concettuale con cui rappresentare il progresso dei territori verso l’incremento del benessere dei cittadini. Il progetto Urbes, portato  avanti insieme a 30 comuni italiani,segue l’approccio concettuale del BES ma declina le dimensioni selezionate e il sistema informativo BES a livello urbano. Il concetto di smartness rappresenta anch’esso un riferimento strettamente intrecciato con il dibattito sul benessere urbano e la sua misurazione. L’Istat, nell’ambito del Comitato tecnico delle comunità intelligenti istituito presso l’AGID, e di concerto con gli altri attori incaricati,  contribuisce alle attività di definizione del sistema di misurazione basato su indicatori statistici relativi allo stato e all'andamento delle condizioni  sociali, culturali e ambientali delle comunità intelligenti e della qualità di vita dei cittadini e propone un approccio integrato per lo sviluppo dei progetti Bes/UrBes nell’ambito di una misurazione della smartness.

Programma dei lavori

Chairperson

Sabbadini
Intervento di Linda Laura Sabbadini
Linda Laura Sabbadini Direttore del Dipartimento statistiche sociali e ambientali - - ISTAT Biografia Vedi atti Guarda il video

Linda Laura Sabbadini, statistica, studiosa delle trasformazioni sociali, dal 2000 assume il ruolo di Direttore Centrale dell’Istituto Nazionale di Statistica e, dal 2011, quello di Direttore del Dipartimento per le statistiche sociali ed ambientali dell'ISTAT. Ha guidato in Italia il processo di rinnovamento radicale nel campo delle statistiche sociali e di genere a partire dagli anni '90, apportando una vera e propria rivoluzione informativa. Il ruolo particolarmente innovativo in campo nazionale e internazionale È stato premiata dal Presidente della Repubblica Carlo Aze glio Ciampi l'8 marzo 2006 attraverso il conferimento dell'onorificenza di Commendatore della Repubblica. È stata membro di numerosi gruppi di alto livello e di centri di eccellenza presso l'ONU e la Commissione Europea nel campo delle statistiche sociali e di genere. È autrice di numerose pubblicazioni scientifiche e monografie, È stata esperta per molti anni della Commissione Nazionale Parità e della Commissione Povertà oltre che di numerose altre importanti commissioni di natura istituzionale.

Chiudi

Introduzione

Maggino
Intervento di Filomena Maggino
Filomena Maggino Università di Firenze, Presidente della Associazione Studi sulla qualità della vita Biografia Vedi atti Guarda il video

Professor of Social Statistics and Multivariate Statistical Analysis at the University of Florence (fullprofessorship).
Coordinator of the International II level master “QoLexity. Measuring, Monitoring and Analysis of
Quality of Life and its Complexity” (University of Florence).
Research interests: (i) data production (in particular, subjective data assessment), (ii) data analysis (in
particular, multivariate and dimensional analysis, scaling models and construction of composite and
synthetic indicators), and (iii) data presentation and dissemination (with particular reference to defining
a model aimed at assessing the quality of communication in statistics). Main field of application is
quality-of-life and wellbeing measurement and analysis.
Author of many publications on those topics.
Responsabilities.
President and co-founder of the Italian Association for Quality-of-Life Studies (AIQUAV).
Past-president of the International Society for Quality-of-Life Studies (ISQOLS).
Component of the following committees:
· Scientific Committee for the Measurement of Wellbeing (Commissione scientifica per la misura del
benessere) established at Italian National Institute of Statistics (ISTAT – BES project)
· Expert Group on Quality of life, established at Eurostat – European Commission.
· Expert Group on “European Research Area” Survey, established at the DG for Research and
Innovation – European Commission.
· Expert Group at Eurofound, reviewing the questionnaire for the European Quality of Life
Survey.
· Global Project Research Network on Measuring the Progress (established at OECD.
Member of several international associations, many scientific journals’ editorial board, scientific
committees and session organizer/chair of numerous international conferences.
Editor-in-Chief of Social Indicators Research journal (Springer).
She cooperates with and is advisor of the Italian National Institute of Statistics (ISTAT) with reference
to quality-of-life and wellbeing issues.

Chiudi

Atti di questo intervento

02_co_33_maggino_filomena.mp3

Chiudi

Intervengono

Verso un monitoraggio delle smart city: i progetti delle citta'

Testa
Intervento di Paolo Testa
Paolo Testa Direttore Ricerche - Cittalia - Fondazione Anci Ricerche Biografia Vedi atti Guarda il video

Genovese, Capo Area Studi e Ricerche dell’ANCI e Responsabile dell’Osservatorio Nazionale Smart City dell’Anci. Laurea in scienze politiche e master in innovazione nelle pubbliche amministrazioni. Da più di vent’anni si occupa delle politiche nazionali di supporto all’innovazione amministrativa e al cambiamento nelle città, all’inizio in consulenza, poi alla Presidenza del Consiglio dei Ministri e ora all’ANCI.

Chiudi

Misurare la qualita' della vita delle citta': dal bes a urbes

Morrone
Intervento di Adolfo Morrone
Adolfo Morrone Ricercatore Senior - ISTAT Vedi atti Guarda il video

Smart drivers e qualita' dell'ambiente urbano

Ferrara
Intervento di Alessandra Ferrara
Alessandra Ferrara Ricercatore Senior - ISTAT Biografia Vedi atti Guarda il video

Prima ricercatrice Istat, geografa, esperta di analisi spaziali e costruzione di sistemi di indicatori statistici. Coordina l’indagine Istat sulla qualità dell’ambiente urbano e delle utilities ambientali locali. Nelle più recenti esperienze lavorative ha collaborato: al progetto UrBes per la definizione di un set multi-tematico di misure (complementari al Pil), descrittive del benessere a livello urbano; al progetto per il Monitoraggio delle città e comunità intelligenti, al progetto per la definizione di indicatori descrittivi (stato ed evoluzione) dei paesaggi (urbani e rurali).

Chiudi

Esperienze di misurazione della smartness su scala urbana: dal concetto alla misura

Trentini
Intervento di Marco Trentini
Marco Trentini Comune di Brescia Biografia Vedi atti Guarda il video

Marco Trentini ha iniziato la carriera lavorativa pubblica nel 1986 presso l’ufficio comunale di statistica del Comune di Brescia, di cui ha assunto la direzione nel 1994. Dal 2007 è anche responsabile del Settore Informatica e dal 2013 si occupa altresì di progetti smart city oltre che di audit programmazione e controllo di gestione.

Negli ultimi anni ha seguito i progetti di dematerializzazione e di innovazione dei servizi attraverso l’uso delle ICT. Ha avviato alcuni progetti sperimentali per l’uso di big data a supporto della programmazione e monitoraggio delle attività dell’ente.

È membro del Comitato scientifico del censimento permanente dal 2013, della Commissione di statistica ANCI dal 2003 ed è vicepresidente dell’Unione Statistica delle Città Italiane (USCI) dal 2011. È autore di numerose pubblicazioni e collaborazioni editoriali locali e attualmente collabora con la pagina bresciana del Corriere della Sera.

Chiudi

Staying on the Smartside. Dal dato all'architettura dell'informazione

Scarnera
Intervento di Aldo Scarnera
Aldo Scarnera Sede territoriale ISTAT per la Puglia Biografia Vedi atti Guarda il video

Laurea in Filosofia. Dirigente di ricerca presso l’Istat, è attualmente responsabile della sede territoriale per la Puglia. Ha partecipato con contributi originali a diversi processi di innovazione delle indagini dell’Istituto Nazionale di Statistica, realizzato il nuovo impianto della Classificazione delle Professioni, progettato i sistemi di navigazione e di accesso via Web collegati, l’indagine e il sistema informativo sulle professioni. Collabora alla progettazione del cruscotto di Urban Control di Bari Smart City, dei dati necessari a rilevare le condizioni socio-economiche della città, dei modi della loro acquisizione machine to machine e della loro rappresentazione sul web. E’ autore di saggi, monografie e articoli scientifici.

Chiudi

L'impatto degli interventi di policy sul benessere territoriale: l'uso dei dati amministrativi interni per la programmazione e il monitoraggio

Mazzoni
Intervento di Monica Mazzoni
Monica Mazzoni Responsabile Ufficio di statistica - Provincia di Bologna Vedi atti Guarda il video

Conclude

Giannini
Intervento di Silvia Giannini
Silvia Giannini Vice Sindaco e Assessore con delega al Bilancio - Comune di Bologna Biografia Vedi atti Guarda il video

Silvia Giannini è nata a Ferrara nel 1952, è laureata in Scienze Politiche (nel 1976), indirizzo economico, presso l’Università di Bologna. Ha trascorso successivamente un biennio di studi presso l’Università di Cambridge (UK). Nel 1990 diventa professore straordinario di Scienza delle finanze all’Università di Cagliari e nel 1991 docente stabile presso la Scuola Superiore di Pubblica Amministrazione.  Dal 1993 è professore ordinario di Scienza delle Finanze all’Università di Bologna, dove dal novembre 2008 al dicembre 2011 è direttore del Dipartimento Scienze Economiche. E’ autrice di numerose pubblicazioni italiane e internazionali su temi di finanza pubblica, con particolare riferimento alla fiscalità delle imprese e dei redditi di capitale e ai problemi dell’integrazione fiscale in ambito comunitario. Ha partecipato, a partire dal 1993, a diversi gruppi di ricerca e commissioni di lavoro presso il Ministero dell’Economia e delle Finanze. Ha partecipato ad attività di ricerca e consulenza, in qualità di esperta, presso la Commissione europea e in altri centri di ricerca e istituzioni nazionali e internazionali  (tra cui Consob, Banca d’Italia, Center for European Policy Studies, Fondo monetario internazionale).  E’ stata membro del Direttivo della Società Italiana di Economia Pubblica (1995-97), del Nucleo di valutazione dell’Ateneo di Bologna (1996-2000) e di quello del Politecnico di Milano (2007-2010). Ha fatto parte del Comitato direttivo (2000-2004) e del Comitato di gestione (2006-2008) dell’Agenzia delle Entrate.  Ha partecipato alla Commissione per l’assegnazione di borse di Studio “Crivelli”, Unicredito (dal 2003 al 2009) e dal 2010 è componente del Comitato scientifico della UniCredit & Universities Knight of Labor Ugo Foscolo Foundation per l’assegnazione di borse di studio, contratti e altri premi e riconoscimenti per la ricerca di eccellenza in campo economico.  E’ stata membro della Commissione per l’assegnazione delle borse di studio “Donato Menichella”, Banca d’Italia e del comitato di redazione della rivista “Il Mulino”. E’ socia dell’associazione “Il Mulino” ed è tra i fondatori del CAPP (Centro Analisi Politiche Pubbliche, Università di Modena e Reggio Emilia e Università di Bologna) e del comitato di redazione Lavoce.info . Membro del consiglio di amministrazione di CAAB Scpa, Bologna (dal febbraio 2005 al maggio 2011) e Presidente di Caab mercati srl (dal luglio 2005 al maggio 2007). Consigliere indipendente di CIR Spa dall’aprile 2011.

Chiudi

Atti di questo intervento

09_co_33_giannini_silvia.mp3

Chiudi

Torna alla home