Torna a Eventi FPA

Programma Congressuale

Torna alla home

  da 09:30 a 11:15

Gestione efficiente dei servizi pubblici essenziali: esperienze a confronto [ co.11 ]

in collaborazione con Hera e Iren

Le multiutilities rivestono un ruolo di importanza strategica per la concreta applicazione di modelli, tecnologie per rendere le nostre citttà più smart. Le grandi aziende che, operano quotidianamente per l'efficienza nei servizi di pubblica utilità - acqua, energia e rifiuti - più di altre realtà possono sperimentare soluzioni avanzate in contesti complessi come le aree metropolitane e sono spesso i soggetti che più degli Enti locali hanno la capacità di investimento che consente di coniugare innovazione ed economie di scala.
Nell'ambito del convegno si metteranno a confronto, allo scopo di favorirne il riuso e la diffusione, le esperienze più significative nei vari campi, dalla gestione efficiente dei rifiuti alla mobilità elettrica, dalle smart grid al telecontrollo sulle reti.

Programma dei lavori

Coordina

Nucci
Intervento di Carlo Alberto Nucci
Carlo Alberto Nucci Docente di sistemi elettrici per l'energia, delegato del Rettore alle Smart City e della IEEE PES alle Smart City Initiatives - Università di Bologna Biografia Vedi atti Guarda il video

Carlo Alberto Nucci is full professor and head of the Power Systems Laboratory of the Department of Electrical, Electronic and Information Engineering ‘Guglielmo Maconi’ of the University of Bologna. He is author or co-author of over 300 scientific papers published on peer-reviewed journals or on proceedings of international conferences, of five book chapters edited by IEE (two), Kluwer, Rumanian Academy of Science and WIT press and of a couple of IEEE Standards and some CIGRE technical brochures. He is a Fellow of the IEEE and of the IET, CIGRE honorary member and has received some best paper/technical international awards, including the CIGRE Technical Committee Award. From January 2006 to September 2012 he has served as Chairman of Cigré Study Committee C4 ‘System Technical Performance’. Since January 2010 he is serving as Editor in Chief of the Electric Power Systems Research journal, Elsevier. Prof Nucci is doctor honoris causa of the University Politehnica of Bucharest and member of the Bologna Science Academy. Presently he serves as coordinator of the Working Group ‘Smart City’ of the University of Bologna.

Chiudi

Atti di questo intervento

07_co_11_nucci_carlo_alberto.mp3

Chiudi

Intervento di apertura

Profumo
Una politica industriale per il Paese

Nel 2025 il 70% del PIL europeo sarà generato dall’industry collegata ai servizi ai cittadini. Il 2025 non è lontano, siamo già vicini a tutto questo. E il dato mostra un importante cambio di paradigma: emerge una connessione diretta tra "servzi" e "industria". Tuttavia il nostro Paese dimostra di avere una cultura distorta in quest’ambito. Mentre negli ultimi anni la Germania è riuscita a creare un’industria intorno al tema delle rinnovabili – creando più di 1 milione di posti di lavoro – noi invece non abbiamo fatto nulla: abbiamo avuto una quota di risorse che si sono distribuite e disperse sul territorio. Il Paese ha dimostrato di non saper disegnare una solida politica industriale.

Francesco Profumo Presidente - Gruppo Iren Biografia Vedi atti Guarda il video

Francesco Profumo, classe 1953, è Presidente della Compagnia di Sanpaolo dal maggio 2016. 

È stato Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca dal novembre 2011 all’aprile 2013 e Presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), dall’agosto 2011 al gennaio 2012. 

Nel 2003 è divenuto Preside della Facoltà di Ingegneria del Politecnico di Torino, Ateneo in cui è stato nominato Rettore nel 2005 per ricoprire il ruolo fino al 2011. 

È Professore Ordinario di Macchine ed Azionamenti Elettrici al Politecnico di Torino e Professore Incaricato all’Università di Bologna. 

Ha svolto la sua attività in diverse Università nel mondo: Argentina, Cina, Ungheria, Albania, Romania, Lettonia, USA, Giappone, Repubblica Ceca. 

Gli è stato conferito il titolo di Dottore di Ricerca Onorario da 10 Università di diversi paesi. 

Dal 1978 al 1984, ha lavorato come Ingegnere Progettista, presso il Centro per la Ricerca e Sviluppo della Società Ansaldo a Genova. 

È stato membro del Consiglio di Amministrazione di Telecom, Pirelli, Unicredit Private Banca, Il Sole 24 Ore. 

È stato Presidente IREN Group fino al maggio 2016. 

È Presidente di Inwit, Presidente della Fondazione Bruno Kessler, Presidente del Campus di Torino dell’ESCP, Presidente della SAFM, membro del CdA di Fidia, membro del CdA della Fondazione Agnelli, membro del Consiglio Scientifico dell’IIT. 

Inoltre, è stato insignito del Lion d'Oro a Torino nel 2008, del Premio Valdo Fusi nel 2011 e del Premio Guido Carli nel 2011. 

È stato Chairman del G8 University Summit 2009 in Italia e Presidente di Columbus (associazione di 55 università europee e latinoamericane). 

È membro dell’Accademia delle Scienze di Torino e dell’Accademia Europea. 

Chiudi

Atti di questo intervento

01_co_11_profumo_francesco.mp3

Chiudi

Intervengono

Di Marino
Intervento di Eugenio Di Marino
Eugenio Di Marino Presidente - CEI (Comitato Elettrotrecnico Italiano) Vedi atti Guarda il video

Atti di questo intervento

02_co_11_di_marino_eugenio.mp3

Chiudi

Molè
Intervento di Salvo Molè
Salvo Molè Responsabile Centrale Innovazione - Gruppo Hera Biografia Vedi atti Guarda il video

Nato a Napoli nel 1970, laurea in Ingegneria Meccanica, Master in Business Administration all’MIT – Sloan School of Management.

Dopo esperienze lavorative in Unilever, nella società di consulenza Bain & Company e nel Gruppo Duferco, nel 2010 entra a far parte del Gruppo Hera come Direttore Settori Operativi, con la responsabilità di coordinare e garantire il raggiungimento degli obiettivi nell’ambito della gestione di Distribuzione Gas, Ciclo Idrico, Distribuzione Energia Elettrica, Teleriscaldamento e Servizi Ambientali. Da aprile 2014 è nominato Direttore Centrale Innovazione, con la responsabilità dell’evoluzione dei sistemi informatici, delle attività relative alle Telecomunicazioni, del telecontrollo fluidi e dei laboratori di analisi. Coordina inoltre tutte le iniziative di innovazione di processo industriale, con particolare focus verso lo sviluppo di nuovi presidi di business e l’ingegnerizzazione di nuovi modelli impiantistici e produttivi.

Chiudi

Marciano
Formia, verso un'urbanizzazione cibernetica

Claudio Marciano, Assessore alla Sostenibilità Urbana con delega alla Smart City, espone i progetti in corso a Formia, una città che nel suo percorso verso la Smart City sta sfruttando una buona fetta di fondi comunitari: 9 milioni di euro.

L’idea che si sta mettendo in atto a Formia è quella di un’urbanizzazione cibernetica. Tre sono le linee guida lungo le quali si sviluppa il percorso verso la Smart City della cittadina al confine tra il Lazio e la Campania: standardizzareindividualizzare, ecologizzare.

Tra i progetti in corso: Formia Rifiuti Zero (smart waste management), Formia Emissioni Zero (smart energy & grid) e l’Agenda digitale comunale. Sicuramente una delle prime criticità con le quali la cittadina deve fare i conti per implementare al meglio i progetti e i risultati sono le barriere culturali.

Claudio Marciano Assessore alla sostenibilità urbana e città intelligenti del Comune di Formia - e Ricercatore presso Istituto Superiore delle Comunicazioni e Tecnologie dell'Informazione (ISCOM) Biografia Vedi atti Guarda il video

Claudio Marciano è assessore alla sostenibilità urbana e città intelligenti del Comune di Formia.

Svolge attività di docenza in sociologia dell'innovazione e della cultura presso l'Università della Valle d'Aosta e l'Istituto europeo di design di Torino.

Ha scritto diverse pubblicazioni scientifiche sul tema dell'innovazione urbana, tra cui la monografia "Smart City. Lo spazio sociale della convergenza".

È consulente di diverse aziende nel settore dell'economia circolare.

cleardot.gif

 

Chiudi

Nicastro
Intervento di Lorenzo Nicastro

Nel 2012 la Puglia si è dotata della legge che regolamenta la nuova organizzazione della gestione del ciclo dei rifiuti, ottemperando alle norme nazionale sui servizi pubblici locali. L’obiettivo della legge 24/2012 è quello di scindere tra loro i servizi di raccolta, spazzamento e trasporto da quelli di commercializzazione, trattamento e smaltimento individuando ambiti di gestione differenti sulla base delle differenti esigenze. La caratteristica dei servizi 'labour intensive' ossia a basso investimento ma con elevati costi di personale (come raccolta, spazzamento e trasporto) vengono per questo affidate ad Ambiti di Raccolta Ottimale (ARO) individuate su basi geografiche tali da creare economie di scala, non più, quindi, su singolo comune. Le medesime economie, in relazione a commercializzazione, trattamento e smaltimento, richiedono una diversa valutazione  per i servizi 'capital intensive'. I costi complessivi di investimento e gestione più alti in relazione agli impianti ed alle tecnologie necessarie vengono ammortizzati su territori più ampi, individuati sui perimetri provinciali attuali, e gestiti da un Organo di Governo d'Ambito (OGA). Va detto, per completezza, che tutti gli organi di gestione non hanno costi aggiuntivi per i cittadini poiché utilizzano personale già in forza agli enti locali.

Lorenzo Nicastro Assessore Qualità dell'ambiente - Ecologia, Ciclo Rifiuti e Bonifica, Rischio Industriale - Regione Puglia Biografia Vedi atti Guarda il video

Sono nato a Bari, dove risiedo, il 9 novembre 1955.

Sono laureato in giurisprudenza e sono avvocato, magistrato di Cassazione, presidente di sezione della Commissione tributaria regionale della Puglia, giudice della Commissione tributaria centrale della Puglia.

Nel 2010 ho chiesto di essere collocato in aspettativa e mi sono candidato alle regionali nelle liste di Italia dei Valori nella coalizione a sostegno di Nichi Vendola.

Sono stato eletto nella circoscrizione di Bari e, attualmente, sono l'unico rappresentante della lista di Antonio Di Pietro presente a Via Capruzzi.

Dal 2010 sono stato nominato Assessore alla qualità dell’ambiente della Regione Puglia.

Chiudi

Atti di questo intervento

06_co_11_nicastro_lorenzo.mp3

Chiudi

Speed speech

Corò
progetto: GASEO
Alberto Corò Dirigente Servizi informatici e telematici - Comune di Padova Vedi atti Guarda il video

Atti di questo intervento

05_co_11_coro_alberto.mp3

Chiudi

Torna alla home