Torna a Eventi FPA

Programma Congressuale

Torna alla home

  da 14:30 a 16:15

Legge 56/14 e riforma della governance locale in una prospettiva di sviluppo delle economie territoriali [ co.18 ]

La nuova geografia dei territori italiani

Una riforma non è buona in sé, ma è buona solo se porta buoni frutti. I frutti che ci aspettiamo dalla Legge di riordino del Governo locale (Legge 56/14) sono sviluppo, benessere, lavoro, coesione sociale. La maggiore efficienza (risparmi) non è un obiettivo in sé, ma una precondizione per creare nuove opportunità. In  questo senso la riforma della governance locale trova il suo senso solo se promuove un’innovazione tesa all’incremento del benessere equo e sostenibile dei territori. Ma una riforma complessa e potenzialmente conflittuale come quella intrapresa deve essere sostenuta, accompagnata, monitorata nei suoi output e nei sui outcome.

La riforma deve essere poi utilizzata anche per infrastrutturare l’innovazione attraverso piattaforme tecnologiche comuni e processi organizzativi omogenei, soprattutto nel segmento più innovativo che è quello del governo delle aree vaste (ex province) e delle diverse associazioni di comuni (consorzi, unioni, fusioni, contratti di servizio, ecc.).

Partendo da queste premesse il convegno farà il punto, assieme ai protagonisti della riforma, sul percorso intrapreso e sull'obiettivo di produrre sviluppo.

 

Programma dei lavori

Chairperson

Mochi Sismondi
Intervento di Carlo Mochi Sismondi al convegno "Legge 56/14 e riforma della governance locale in una prospettiva di sviluppo delle economie territoriali"
Carlo Mochi Sismondi Presidente - FPA Biografia Vedi atti

Sono nato nel 1952 a Roma dove vivo, ho due figli di età diversa (21 e 39 anni), sono nonno. All’Università ho scelto Economia e Commercio da ragazzo e Filosofia da adulto con un approfondimento in pedagogia sul recupero dei ragazzi drop-out. Ho fatto per dieci anni l'operaio (falegname) e poi mi sono occupato di marketing, di ricerca, di progetti di privato-sociale, tra cui la realizzazione del primo progetto integrato di lotta alla povertà a Tor Bella Monaca (Roma).

A cominciare dall’autunno del 1989 sono stato l’ideatore e l’animatore del FORUM PA, la più grande ed importante manifestazione europea, espositiva e congressuale, dedicata all’innovazione nella pubblica amministrazione e nei sistemi territoriali giunta ormai alla 30^ edizione. Nella mia ormai trentennale attività di costruttore e animatore di reti, ho collaborato con 19 Governi e con 17 diversi Ministri della Funzione Pubblica, mantenendo una sostanziale terzietà, ma contribuendo a sostenere tutte le azioni innovative che si muovessero verso una PA più snella, più moderna, maggiormente orientata ai risultati e in grado così di restituire valore ai contribuenti e innovazione al Paese.
Ho svolto e svolgo attività didattica presso università e scuole della PA: dalla Scuola Superiore della PA alla Scuola Superiore per la PA locale, al Formez, a vari Istituti pubblici e privati. Ho scritto e scrivo articoli ed editoriali su quotidiani nazionali e riviste specializzate nel campo della comunicazione pubblica e dell’innovazione delle amministrazioni. Nei miei contatti continui con la politica e le amministrazioni a volte perdo la pazienza, mai la speranza.

Chiudi

Intervengono

Naddeo
Intervento di Antonio Naddeo
Antonio Naddeo Capo Dipartimento per gli Affari Regionali, le Autonomie e lo Sport - Presidenza del Consiglio dei Ministri Biografia Vedi atti

Laureato in Economia e Commercio presso l’Università di Roma, è consigliere della Presidenza del Consiglio dei Ministri dal 2005 ed è stao Capo Dipartimento della Funzione Pubblica dal 2006 al 2014.

Entrato nella pubblica amministrazione nel 1989, mediante pubblico concorso, alla Ragioneria Generale dello Stato, dal 1995 al 1997 ha prestato servizio presso l’ARAN come esperto; dal 1997 è al Dipartimento della Funzione Pubblica.

Nel 1998 mediante pubblico concorso ha avuto la nomina di dirigente di II^ fascia e nel 2002 ha avuto il primo incarico di Direttore Generale. Tra gli altri titoli è dottore Commercialista e Revisore Ufficiale dei Conti.

 

Chiudi

Atti di questo intervento

01_co_18_naddeo.mp3

Chiudi

Riccio
Intervento di Silvana Riccio
Silvana Riccio Autorità di Gestione del Programma Nazionale Servizi di Cura all'Infanzia e agli Anziani non autosufficienti Fondi PAC - - Ministero dell'Interno Biografia Vedi atti

Forma mentis classica, appassionata giurista e una incrollabile fede nella funzione di garanzia che le Istituzioni rappresentano. A soli 26 anni arriva prima al concorso per la carriera prefettizia e nel 2007 raggiunge l'importante traguardo di prefetto. Napoletana, Silvana Riccio é stata prefetto di Rieti (2008) e poi di Piacenza (2010). Tra gli altri incarichi ricoperti: presidente della Commissione straordinaria del Comune di San Cipriano d'Aversa (2008) e del Comune di Casal di Principe (2013) entrambi sciolti per infiltrazione della criminalità organizzata, direttore dell'Ufficio dell'Alto Commissario per il contrasto della corruzione e delle altre forme di illecito nella pubblica amministrazione (2007), direttore generale del Comune di Napoli (2012). Prima di essere nominata prefetto, Silvana Riccio é stata viceprefetto vicario e capo di gabinetto della Prefettura di Roma (2006).

Chiudi

Atti di questo intervento

03_co_18_riccio.mp3

Chiudi

Manghi
Intervento di Giammaria Manghi
Giammaria Manghi Presidente - Provincia di Reggio Emilia Biografia Vedi atti

Giammaria Manghi. Sindaco del Comune di Poviglio (Re) al secondo mandato, atto di proclamazione del 26/05/2014, per il mandato amministrativo 2014-2019. Laureato in materia letterarie, insegnante.
Dal luglio 2013 è Presidente dell’Unione Bassa Reggiana (RE), composta da otto comuni – Boretto, Brescello, Gualtieri, Guastalla, Luzzara, Novellara, Poviglio e Reggiolo, popolazione pari a 75.000 abitanti e 316 Kmq di estensione. In seno alla Giunta, oltre al ruolo di Presidente, ha la delega alle Politiche Scolastiche, Educative e Giovanili. Dal 20.10.2014 è eletto Presidente della nuova Provincia di Reggio Emilia.

Chiudi

Manildo
Intervento di Giovanni Manildo
Giovanni Manildo Sindaco di Treviso Vedi atti
Capirone
Intervento di Enrico Capirone
Enrico Capirone Vice Sindaco di Ivrea Vedi atti
Torna alla home