Torna a Eventi FPA

Programma Congressuale

Torna alla home

  da 15:00 a 15:45

Il Project Management per l’innovazione sociale: mappe e strumenti utili per progettare (lavorare) e creare 'impatto sociale'. [ lb.10 ]

In collaborazione con ASVI Social Change

Lavorare nel terzo settore vuol dire semplicemente 'fare progetti utili' o molto di più?

Evitare di porsi a fondo questa domanda, ha portato molte organizzazioni non profit a essere dei 'progettifici', o a 'correre dietro ai bandi', con l'obiettivo primario della propria sopravvivenza.  Fino a che gli erogatori erano quelli tradizionali, gestiti spesso con rapporti di lobbying e 'conoscenza' e risorse più ampie, questo era possibile anche se gravemente autoreferenziale. Oggi gli erogatori tradizionali sono affiancati da “investitori” che richiedono un uso più attento delle risorse, risultati visibili e durevoli.

L’intervento mostrerà quali sono questi nuovi soggetti – es. le Fondazioni internazionali, quali i paradigmi di azione e di 'alleanza' con cui rapportarsi, quali gli strumenti di lavoro – impact bond. Il relatore stimolerà poi i partecipanti a capire i rischi del tipico modo di ragionare per 'progetti' ed 'attività' di molte Organizzazioni non-profit e il valore aggiunto del Result-based management, la gestione per 'processi' ed impatti'. E alla fine…..una grande sfida per tutto il terzo settore: riusciranno le Organizzazioni 'sociali' ad uscire dal vecchio paradigma?

Programma dei lavori

Interviene

Crescenzi
Il Project Management per l’innovazione sociale: mappe e strumenti utili per progettare (lavorare) e creare 'impatto sociale'
Marco Crescenzi Presidente - ASVI Social Change Biografia Vedi atti

E’ Fondatore e Presidente ASVI (dal 1997), Scuola di Management Non Profit per il cambiamento sociale leader in Europa e di Third Sector Management Europe (Londra, dal 2010). Co-fondatore EuclidNetwork – l’Associazione dei Dirigenti Non Profit Europei (Londra/Parigi dal 2006) e di I-SIN Italian Social Innovation Network (Roma/Napoli 2011). Già responsabile di Leader2Leader – il Coordinamento dei Dirigenti Non profit Italiani (2008-2010), membro del direttivo e del Comitato Scientifico di Symbola-Fondazione per le Qualità Italiane (2005-2008- fondata da E.Realacci, A.Profumo e D.De Masi ).

Ha introdotto l’e-learning in Italia con ASVI nel 1998 rendendo ampiamente accessibile la formazione manageriale agli operatori del settore e stimolato il riconoscimento ufficiale delle principali professioni manageriali del settore (Fund Raiser, Manager ONP, Europrogettista) da parte del Ministero del Lavoro (Repertorio Professioni ISFOL). Nel 2011 ha diretto la costruzione di un modello formativo di eccellenza specifico per i manager del settore, il ‘Modello TNT’ (Technologies for Non Profit Training) basato su un approccio multipiattaforma integrato e innovativo focalizzato sui risultati comportamentali ed operativi dell’apprendimento. La formazione manageriale è oggi internazionale, con studenti provenienti da tutto il mondo, Africa inclusa e Master e Corsi in Italiano ed in Inglese.

Chiudi

Atti di questo intervento

progettarenelnonprofit_me2.pdf

Chiudi

Torna alla home